Valvole & Audio per passione

Crossover a Tubi Alimentatore

Come si può vedere dallo schema l’ alimentatore è piuttosto semplice, un regolatore serie con zener e mosfet. L’ alimentazione anodica è realizzata con un mosfet usando uno schema classico; molto ben documentato su CHF da Callegari. I due regolatori dei filamenti sono realizzati attorno ad LM317 e verranno fatti modificando una scheda LX1470 Nuova Elettronica. Il transistor serve per generare una rampa all’ accensione, facendo salire la tensione di…

Read More…

Crossover a Tubi Simulazione e Realizzazione

Il circuito sta prendendo forma ed si avvicina il momento del collaudo: Per alimentare il tutto si usa un alimentatore stabilizzato a mosfet. Una volta collaudato provvederà l’ amico a mettere l’ elettronica in un contenitore. Sotto lo schema usato per la simulazione e la risposta in frequenza dei due filtri. Da verificare in modo approfondito il comportamento in basso del passa-alto. PS: ho ricevuto richieste di chiarimento per le…

Read More…

Crossover a Tubi

Un amico mi ha tormentato per avere un crossover a due vie a valvole, basato sull’ articolo di L. E: Larson pubblicato sull Audiophile 10-11 del 1979 sotto lo schema. Si tratta di un filtro 24dB/ott realizzato con due celle Sallen-Key in cascata; di tipo Linkwitz-Riley. La frequenza di incrocio è scelta a 1.2 Khz. Tube Crossover pdf PS: seguiranno foto della realizzazione

SE GM70 LoSfizio parte 7

TU21 il trasformatore di uscita Riassumiamo brevemente le caratteristiche richieste per il trasformatore di uscita: Tubo GM70 Rp = 1800 ohm Ip0 = 70mA Potenza 15W a 30Hz Trasformatore Impedenza primaria 10000 ohm Impedenza secondaria 6.5 ohm Induttanza 50H Nucleo EI120 M6 GO altezza pacco 50mm Sotto i risultati che portano molto vicino alla realizzazione finale:   Mrttg La saga dei trasformatori prosegue PS: ancora un poco di pazienza e…

Read More…

BOTTOM AUDIO 2010

Quasi con cadenza annue il forum ADFT organizza una bellissima manifestazione pubblica denominata Bottom, dove ci si incontra ci si confronta si ascolta. Si ascoltano le proprie elettroniche e diffusori si studiano le filosofie adottate si dibatte fino a notte inoltrata durante la cena sociale 😉 Ho partecipato a varie edizioni e l’ atmosfera è magica e sono giorni intessissimi un peccato non esserci e rosicare guardando i reportage 😉 Sotto il programma della manifestazione: BOTTOM AUDIO 2010 Incontro/confronto tra autocostruttori Tema: impianti autocostruiti di alta qualità Quando: week-end del 20 e 21 Novembre 2010 Dove: Rimini (RN), Bed & Breakfast Vignamare, Via S.Cristina, 76 Cosa: impianti audio home completi, il più possibile autocostruiti ed “open source”. I partecipanti dovranno portare tutto l’occorrente per allestire un impianto audio completo (sorgente,…

Read More…

SE GM70 LoSfizio parte 6

Il Trasformatore di uscita I dati preliminari sono: Impedenza primaria 9K Impedenza secondaria 6.5 Ohm Potenza 15W Induttanza 30/35H In fase di valutazione si usa un nucleo EI120 altezza pacco lamellare 40mm.                   Una valutazione preliminare con l’ ottimo programma di Yves OPT; come si può vedere dalla risposta promette bene.               Mrttg Per non perdere il resto delle simulazioni

SE GM70 LoSfizio parte 5

Lo Sfizio GM70 schema elettrico provvisorio. Finalmente dopo tante simulazioni e considerazioni lo schema elettrico (provvisorio) per avere una vista di insieme dell’ amplificatore. Mancano ancora i filtri EMC sui trasformatori, snubber sui diodi e alcune circuitazioni ausiliarie e la  polarizzare delle GM70.  L’ alimentazione anodica dopo la prima induttanza di filtro è stato sdoppiata per i due canali, per avere una minore interazione fra di loro. Le raddrizzatrici damper 6D22S fanno salire la tensione dolcemente si dovrebbe andare a regime in 20-30 secondi. Questo evita sovratensioni al transitorio di accensione e stress per i componenti. I filamenti delle GM70 sono separati per i due canali. I filamenti per le valvole driver sono invece in comune con i due canali. L’ amplificatore rispetto a quanto scritto in precedenza prevede una…

Read More…

SE GM70 LoSfizio parte 4

Alimentazione Anodica Di base si prevede una tensioneanodica di 750V a carico e un consumo per canale di 100mA. La simulazione serve per farsi un idea di base delle prestazioni dell’ alimentatore facendo alcune semplificazioni. La resistenza serie riportata al secondario di un semi secondario del TA si assume pari a 100 Ohm (ipotizzando una regolazione del 7-8%). La prima induttanza è stata scelta da 8H per avere il giusto compromesso fra induttanza e ingombri, dovrebbe risultare grande come un TUU. Nella figura si vede il valore della corrente RMS richiesta al secondario alla fine il trasformatore avrà le seguenti caratteristiche: Tensione Primaria 230Vac Tensione Secondaria 650Vac 300mA Il prossimo passo è disegnare lo schema completo dell’  amplificatore e dimensionare i componenti magnetici 😉 Gli articoli sono stati raccolti in…

Read More…

SE GM70 LoSfizio parte 3

Filamenti 6SL7 L’ alimentazioni dei filamenti della valvola driver vengono fatti con un circuito classico basato su LM317. La valvola necessita di 6,3V con 0.3 A Il regolatore di tensione svolge tutte le funzioni Q1 serve solo per generare una rampa di ritardo all’ accensione.  C2 è stato posto a 10uF per sveltire la simulazione nel circuito finale sarà 100uF. R4 è alta in quanto il circuito caricato con i 0,6A che assorbirà nella realtà da risultati strani e non aderenti alla realtà. Il problema forse risiede nel modello dell’ LM317; questo schema nella pratica funziona bene. Il simulatore è un ottimo strumento di lavoro, i suoi risultati vanno guardati con occhio critico. Mrttg L’ indice degli articoli è disponibile

SE GM70 LoSfizio parte 2

Alimentazione filamenti GM70 Valutiamo ora come alimentare i filamenti della GM70 che da datasheet devono essere 20V DC o AC e 3A di assorbimento. Qui sorge l’ eterno dilemma alimentare in continua oppure alternata, si preferisce  usare la seconda soluzione. Alimentazione stabilizzata  Si tratta di uno schema classico con regolatore serie e generatore di corrente. Il condensatore C1 serve anche a rendere dolce la salita della tensione di uscita come si può vedere dalla figura sotto.    In verde la tensione di uscita; in blu la tensione sul condensatore di filtro in ingresso a transistor. A titolo di curiosità metto l’ andamento dell’ impedenza di uscita dello schema con il transistor:   La soluzione alternativa più semplice è usare raddrizzamento seguito da un filtro CRC come si vede sotto.  …

Read More…

%d bloggers like this: